Confimpresa Toscana

Confederazione, Piccola Media Impresa - +39 0585 811530

Formazione periodica obbligatoria Insegnanti/Istruttori – biennale

Formazione periodica obbligatoria Insegnanti/Istruttori – biennale

 

SABATO 14 SETTEMBRE ORE 9:30 Presso Confimpresa Massa. Scadenza iscrizioni 10 settembre

 

L’Amministrazione, a seguito delle modifiche apportate in corso d’anno al decreto DM. 17/2011 che disciplina la formazione (iniziale e periodica) degli Insegnanti – Istruttori, ha ritenuto opportuno fissare alcuni criteri nell’esercizio delle funzioni di controllo sulla regolarità di esercizio nell’attività di autoscuola, tenuto conto anche degli aspetti emersi in sede di prima applicazione della normativa.

L’Amministrazione ha ritenuto inoltre utile procedere alla definizione schematica dei criteri di conteggio riferiti ai termini di scadenza per adempiere alla formazione periodica obbligatoria biennale. A tal fine ha adottato gli orientamenti approvati con determina dirigenziale riportati a fondo pagina  (atto n. 152035 del 24/10/14 con relativi allegati e successive modifiche al pg. 178416/2014) che si riassumono come segue.

Si evidenzia che in tutti i casi in cui il docente NON risulti in regola con gli obblighi di formazione periodica NON potrà essere inserito nell’organico di un’autoscuola o di un centro di istruzione automobilistica prima della frequentazione del relativo corso.

La violazione delle disposizioni di cui al citato D.M. 17/2011 comporta la SOSPENSIONE dell’abilitazione dalla scadenza prevista per l’interessato fino all’emissione dell’attestato che rinnova l’obbligo di formazione periodica, tale SOSPENSIONE resta annotata nella banca dati dell’Amministrazione al fine di valutare l’esperienza complessiva del docente interessato.

Si evidenzia inoltre che per i soggetti già inseriti nell’organico di autoscuola che risultino da un controllo successivo NON in regola con la formazione l’Ufficio procederà in via sanzionatoria con procedimento di contestazione nei confronti sia dell’autoscuola sia dell’operatore.

Si riporta di seguito il riepilogo delle scadenze della formazione suddivise per tipologie.

A) Insegnanti- Istruttori che hanno conseguito l’abilitazione rilasciata sotto la previgente normativa (prima del 25.03.2011): la scadenza della prima formazione biennale è stata il 25/03/2013, poi le successive avvengono ogni due anni quindi da ripetere entro il 25.03.2015, poi al 25.03.2017 e così via. Il corso può comunque essere frequentato a partire dai SEI MESI prima della scadenza. Con tali modalità la validità dell’abilitazione è rinnovata con continuità.

Maggiori informazioni

Corso di formazione SAB EX REC

Corso di formazione SAB EX REC

SEDI DI : MASSA (MS) VIAREGGIO(LU) FIRENZE (FI)

Cos’è il Corso SAB?

Prima di rilevare o avviare un’attività che prevede il commercio o la somministrazione di alimenti e/o bevande, è necessario dimostrare di possedere alcuni specifici requisiti di natura personale, morale e professionale.

Dopo l’abolizione del REC (Registro Esercenti il Commercio) avvenuta nel 1999 per le attività di commercio e nel 2006 per le attività di somministrazione di alimenti e bevande, è entrata in vigore l’Abilitazione conosciuta con l’acronimo SAB: Somministrazione di Alimenti e Bevande.

Secondo il Decreto Legislativo n.59 del 2010, oggi chi è intenzionato a mettersi in proprio aprendo un bar, un ristorante, una caffetteria o un qualsiasi locale in cui verranno venduti alimenti e bevande, deve poter attestare di conoscere il settore merceologico, la normativa tributaria e igienico-sanitaria e tutti quei fattori importanti per un corretto svolgimento dell’attività.

Il Corso SAB (ex REC) è dunque il percorso formativo che permette di apprendere questi contenuti e dimostrare, previo superamento dell’esame finale, di averli fatti propri. È bene sapere che i corsi SAB si differenziano da regione a regione, e che ognuna richiede un determinato certificato che attesti i requisiti previsti per legge.

Chi deve frequentare il Corso SAB?

L’Abilitazione SAB è obbligatoria per tutti quegli esercizi che prevedono un’attività di commercio relativa al settore merceologico alimentare o di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico, come:

  • Bar
  • Caffetterie
  • Enoteche
  • Ristoranti
  • Pizzerie
  • Fast-food
  • Tavole calde
  • Rosticcerie
  • Supermercati
  • Negozi di alimentari
  • Minimarket
  • Farmasanitarie
  • Negozi di prodotti per l’infanzia
  • Rivendite di integratori alimentari

RICHIEDI L’INFORMATIVA O CONTATTATI.
0585/811530

Maggiori informazioni

Corso per Agente e Rappresentante di Commercio

Corso per Agente e Rappresentante di Commercio

Martedì 10 settembre ore 14:30 presso Confimpresa Massa. Termine iscrizioni 6 settembre 

 

Il corso si propone come missione fondamentale l’acquisizione da parte del discente delle conoscenze e delle abilità necessarie per completare il processo di certificazione per l’abilitazione di legge, al fine di accedere allo scenario lavorativo attuale e sviluppare rapporti proficui con i clienti.

Il processo formativo si focalizza sull ’ acquisizione delle conoscenze in ambito legislativo e contrattuale, di tecnica amministrativa, di valutazione delle tendenze e di vendita, nonché dell’attestato abilitante allo svolgimento della professione.

Maggiori informazioni

Qualifica professionale estetista e parrucchiere

Qualifica professionale estetista e parrucchiere
L’abilitazione all’esercizio autonomo dell’attività professionale di “Acconciatore / ex Parrucchiere Uomo/Donna” rappresenta il punto di partenza per coloro che intendono diventare titolari di un salone di acconciatura. Questo percorso di perfezionamento consente un ulteriore sviluppo della professionalità attraverso l’acquisizione di una modalità per affrontare compiti orientati all’analisi critica del contesto, alla corretta individuazione dei problemi e alla ricerca di soluzioni innovativi e personali.  Tale corso di formazione professionale permette, inoltre l’affidamento delle capacità tecnico-operative specifiche della professione di parrucchiere uomo – donna, orientandole alla qualità verso ogni aspetto del lavoro.

Il conseguimento della  qualifica di Acconciatore Specializzazione  riconosciuta ai sensi della L. 13/13 (già L. 845/78), consente all’allievo/a di avviare un impresa artigiana autonoma con regolare iscrizione alla Camera di Commercio.

Il corso di formazione professionale di Acconciatore Specializzazione (ex Parrucchiere uomo – donna) può essere seguito per l’80% del monte ore in modalità FAD (formazione a distanza).

Obiettivi del corso di formazione professionale di acconciatore specializzazione, al termine del precorso formativo l’allievo/a sarà in grado di:

  • organizzare e mantenere l’ambiente di lavoro nel rispetto
    delle norme igieniche, di sicurezza sul lavoro e di salvaguardia ambientale;
  • gestire l’attività contabile e amministrativa;
  • selezionare e gestire il personale;
  • organizzare la promozione dell’attività professionale;
  • gestire i rapporti con banche, associazioni di categorie, etc;
  • gestire i rapporti con i fornitori ed organizzare il magazzino;
  • fornire consulenze di immagine ai propri clienti nella fase di scelta dell’acconciatura e dei prodotti

Corso di formazione professionale di Estetista III° anno (specializzazione) consente di completare il percorso formativo dell’Estetista I°/II° anno (dipendente) in modo che possa poi  esercitare  la professione in forma autonoma (Legge nr.1 del 04.01.1990). Pertanto, il corso di Estetista III° anno (specializzazione) è finalizzato all’acquisizione di conoscenze e competenze in materia fiscale, gestionale, informatica e di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro in modo da formare una figura professionale in grado di ricoprire il ruolo di direttore tecnico o titolare di attività nel settore estetico.

Durante il corso di Estetista III° anno (specializzazione), le attività pratiche di laboratorio consisteranno  in dimostrazioni riguardanti i protocolli di utilizzo di macchinari estetici non medicali.

Maggiori informazioni

Corso obbligatorio per Gestori Sale gioco, Centri scommesse, Locali pubblici e Tabacchi

Corso obbligatorio per Gestori Sale gioco, Centri scommesse, Locali pubblici e Tabacchi
“Quando la vita è un gioco è in gioco la vita”, è la nuova campagna della Regione Toscana in tema il gioco d’azzardo

In questi giorni Confimpresa Massa ha definito la data d’inizio del primo corso formativo obbligatorio per legge e autorizzato dalla regione Toscana sulla ludopatia

Con La Legge Regione Toscana n. 4 del 23/01/2018 e D.D. 6775 DEL 03.05.si definisce come obbiettivo del corso la prevenzione e riduzione del gioco patologico; l’attivazione della rete di sostegno e la conoscenza generale della normativa vigente in materia di gioco lecito

Il corso indetto dalla Regione Toscana è rivolto ai gestori e collaboratori di sale gioco,centriscommesse,bar,tabacchi e locali pubblici con video giochi già aperti o di prossima apertura. Esercizi e locali con apparecchi con vincita in denaro (AWP): Slot e New Slot, Esercizi e locali con Video Lottery Terminal (VLT)Esercizi e locali per la raccolta di scommesse Ticket redemption.Sale Bingo 

Si tiene a precisare che nel caso le attività non osservino correttamente gli obblighi di formazione entro e non oltre Gennaio 2020 saranno sanzionabili con importi da € 1000 a 5000, euro.

per ulteriori informazioni 0585-811530 oppure compilare modulo all’interno del nostro sito web.

Maggiori informazioni